Costituzione eiam

Ente emanante

Commissione europea e MIBACT

Dotazione finanziaria
€. 150.000,00

Obiettivi

Gemellaggi e reti di città sono occasioni per le comunità locali di creare un nuovo e forte legame culturale e sociale con altre realtà in Europa , scambiando esperienze e realizzando nuove opportunità di crescita.

L’ 1 settembre scade il termine per presentare le candidature per gemellaggi e progetti di reti di città che troveranno avvio nell’anno successivo.

Per quanto riguarda i gemellaggi possono promuovere i progetti i Comuni o i loro comitati ad hoc o altre organizzazioni non-profit che rappresentino le autorità locali. Ogni progetto di gemellaggio dovrà – ovviamente – prevedere il coinvolgimento di almeno due diverse città da due diversi paesi UE .

 

Le proposte progettuali dovranno porsi in linea con gli obiettivi tematici generali del programma Europa per i Cittadini e dovranno prevedere il coinvolgimento di almeno 25 “invitati internazionali” (componenti della delegazione della città o delle città gemellate) per una durata massima di 21 giorni. Il contributo massimo erogabile è pari a 25.000 euro.

Destinatari:

Per le reti di città i promotori dovranno essere le autorità locali ( Comuni ) o le loro organizzazioni, in partenariato con soggetti della società civile. E’ richiesta la partecipazione di almeno quattro diversi Comuni da quattro diversi stati partecipanti al programma Europa per i Cittadini (almeno due da stati membri UE). La misura massima della sovvenzione per le reti di città è stabilita in 150.000 euro ed i progetti dovranno prevedere una durata massima delle iniziative di 24 mesi.

Le proposte progettuali dovranno essere presentate online entro le ore 12.00 dell’1 settembre 2018.

Informazioni
Per maggiori informazioni consulta >>questo sito<<.